BITCOIN È APPENA SALITO A 10.900 DOLLARI E GLI ANALISTI PENSANO CHE IL VANTAGGIO A BREVE TERMINE SIA PROBABILE

  • Bitcoin ha consolidato circa 10.700 dollari negli ultimi giorni dopo aver raggiunto i 10.200 dollari all’inizio di questa settimana.
  • La moneta è appena cresciuta in tandem con un’apertura positiva dei mercati tradizionali.
  • Il prezzo di BTC è ora di 10.900 dollari, il prezzo più alto in circa una settimana per la principale moneta criptata.
  • Gli analisti pensano che il Bitcoin possa avere spazio per estendersi al rialzo, in quanto ricattura le resistenze negli alti $10.000.
  • Durante il movimento più alto, milioni sono stati liquidati attraverso le piattaforme di margine.
  • Questo suggerisce che ci sono stati alcuni trader posizionati a breve prima dell’apertura dei mercati tradizionali.

BITCOIN HA SPAZIO PER PASSARE AL RIALZO

Gli analisti pensano che il Bitcoin si estenderà più in alto a breve termine.

Un analista ha appena condiviso il grafico qui sotto, mostrando l’importanza del movimento in corso verso l’alto. Bitcoin Evolution rompendo più in alto ora, il grafico suggerisce, significherà che presto si muoverà per testare la resistenza a 11.200-11.400 dollari, dove la crittovaluta ha toccato il fondo molte volte durante i ritracciamenti ribassisti in agosto.

Il grafico nota, però, che dopo un rally verso quel livello, potrebbe tornare a circa $10.600. Questo è in linea con un sentimento condiviso da altri analisti secondo cui Bitcoin è probabile che nel periodo del suo ciclo di mercato si consoliderà per settimane e settimane invece di stabilire una direzione ferma.

Josh Olszewicz, analista di Brave New Coin, ha appena riferito che il MACD di una settimana di Bitcoin ha aperto in rosso per la prima volta da aprile. Questo suggerisce che la tendenza prevalente a medio termine potrebbe essere ribassista nonostante la recente azione dei prezzi al rialzo.

Una correzione nel medio termine si allineerebbe alla normale incertezza che i mercati vedono intorno al periodo delle elezioni presidenziali, insieme alla debolezza stagionale spesso riscontrata nei mesi di ottobre e novembre.

admin

Zurück nach oben